LA MALATTIA E LO YOGA

Insegnamenti di un Maestro indiano,
Yogi Gyanander.

Yoga e malattia

In questa epoca, per curare le malattie si spendono miliardi: per costruire grandiosi ospedali, per far studiare e preparare medici ed infermieri, per fare ricerche su medicinali, e per La distribuzione dei farmaci in tutte le città: ma quasi nulla si è fatto, e spesso per insegnare che non dobbiamo ammalarci. Per curare le malattie hanno creato tante specializzazioni e tante diverse medicine (M. Omeopatica, M. Ayurvedica, M. Allopatica, ecc.). Nella medicina Ayurvedica, si dice che la malattia è causata dalla disfunzione di tre fattori: vata (aria), Pitta (bile gialla), Kapha (catarri). Questi tre fattori sono detti umori. La medicina Omeopatica si avvicina molto nella ricerca della causa alla M. Ayurvedica, ma entrambe non sono capaci di ristabilire completamente dalla malattia. La medicina moderna o Allopatia, individua le malattie oltre che negli incidenti, nei microbi in generale e per uccidere questi microbi usa molti tipi di pillole e capsule, iniezioni, ecc. che sembrano risolvere il problema, ma causano poi altri disturbi del corpo e creano spesso malattie croniche. Queste medicine allopatiche distruggono anche i germi saprofiti e le nostre difese. Fino ad oggi quindi possiamo dire che le malattie aumentano e così pure i malati. Per curare queste malattie hanno scritto migliaia di libri e ancora ne continuano a scrivere, ma non si trovano ancora le vere cause delle malattie. Queste cure mediche diventano ogni giorno sempre più complicate. Gli studenti più intelligenti che studiano questa scienza per anni si sentono inutili. Nessuno può curare bene con queste teorie, perché uccidere virus e batteri non è risolvere la malattia. Questo problema è così in aumento che anche i medici più intelligenti diventano contrari a queste cure. Così se una persona ha problemi agli occhi, orecchi e naso, deve chiamare più specialisti. I medici sono d’accordo di non aver fino ad ora trovato la vera causa dell’insorgere delle malattie. Essi hanno diverse teorie.


DEFINIZIONE DELLA MALATTIA SECONDO LA TEORIA DELLA NATURA
Lo sforzo del corpo di mantenersi pulito è chiamato malattia. per spiegare questa definizione darò un esempio: su una pozza di acqua stagnante infestata di zanzare, per distruggere queste zanzare venivano impiegati veleni che non risolvevano il problema, perché le zanzare morivano a migliaia, e a migliaia ne rinascevano sempre più resistenti al veleno. Per risolvere il problema una persona intelligente trovava le cause dello sviluppo delle zanzare nell’acqua stagnante e così bonificando la zona le zanzare sparivano. per uscire dalle malattie non bisogna uccidere i batterí ma impedire loro di impiantarsi nel nostro corpo; come abbiamo bonificato la palude per liberarsi dalle zanzare, dobbiamo purificare il corpo: gli yogi indicano la via, servendosi del sat Karam. Oltre agli incidenti, tutte le malattie nascono dalla mente: quando la mente è disperata, i succhi gastrici disturbano lo stomaco e anche il cuore è colpito dalla tristezza;e quando lo stomaco non funziona bene, disturba tutto il corpo e tutto il corpo diventa così impuro che è adatto a sviluppare malattie. Come possiamo mantenere la mente e L’intestino purificato?